Cartagena | Giunti scuola store

Cartagena

Media: 5 (1 voto)

Disponibile. Prodotto spedito in 3-4 giorni lavorativi.

Progetta il piano di fuga migliore per la tua ciurma di pirati! Con la strategia giusta riusciranno a superare le insidie del passaggio sotterraneo e arrivare a bordo della scialuppa.

 

Numero di giocatori: Da 2 a 4 giocatori

Durata del gioco: 30 minuti

Età: a partire da 8 anni

Scopo del gioco:

Portare per primo tutti e 6 i pirati a bordo della scialuppa.

Contenuto:

• 6 tessere percorso stampate su entrambi i lati che costituiscono i passaggi sotterranei.

• Una scialuppa

• carta direzionale (freccia)

• 102 carte gioco

• 30 pirati (pedine) in 5 colori

• Libretto di istruzioni

Preparazione:

• Unire 6 delle 8 tessere percorso del tabellone di gioco fino a formare un passaggio sotterraneo continuo di 36 spazi (le combinazioni possibili sono moltissime). Questo rappresenta il passaggio sotterraneo che i pirati devono attraversare per raggiungere la spiaggia e la scialuppa.

• Ogni giocatore riceve un gruppo di 6 pirati.

• Attraccare la scialuppa sulla costa, alla fine del passaggio.

• Ogni giocatore sceglie un colore e posiziona i pirati fuori dalle entrate del passaggio sotterraneo, sul tabellone di gioco.

• Mescolare il mazzo di carte e distribuire 6 carte coperte a ogni giocatore.

Come si gioca:

Al proprio turno, il giocatore deve compiere da 1 a 3 mosse. Le mosse possibili sono: giocare una carta per fare avanzare il pirata, oppure muovere un pirata all’indietro e pescare una o due nuove carte, oppure (solo nel caso in cui il giocatore non abbia più carte in mano) saltare il turno e pescare una carta.

Le mosse possono essere eseguite in qualsiasi ordine e combinazione, l’importante è eseguire almeno una mossa durante il turno.

Il primo giocatore che riesce a portare i suoi 6 pirati alla scialuppa vince il gioco.

Abilità sviluppate:

Cartagena è un gioco di strategia appassionante che consente di sviluppare diverse abilità:

• Identificare diverse fonti di informazioni da usare per la pianificazione dell'uso delle risorse;

• Mantenere un atteggiamento riflessivo e non impulsivo;

• Stabilire obiettivi secondari per raggiungere l'obiettivo primario.